Logo Polisportiva

A.S.D. POLISPORTIVA

O.N.L.U.S.

La A.S.D. polisportiva Onlus “Silvano Dani” nasce nel 2004 come evoluzione del gruppo sportivo “Non Vedenti Libertas Firenze”, già attivo sin dagli anni ’70 nell’ambito fiorentino, con diversi nomi ma con lo stesso spirito: quello di far da punto di riferimento per tutti quei non vedenti e ipovedenti che abbiano voglia di praticare lo sport come mezzo di “integrazione” e di “riabilitazione”.

Studio e lavoro non sono tutto nella vita; per fortuna c’è anche il “tempo libero” e lo sport è un’opportunità unica per socializzare, perché rappresenta una delle più divertenti forme di aggregazione e crescita morale. 
Tutti i componenti della polisportiva, dall’atleta al consigliere, sono coinvolti in prima persona, creando un grande gruppo che condivide la stessa passione: praticare sport, sport e ancora sport. La società fornisce l’opportunità di svolgere più discipline partecipando, con i suoi atleti, a tutti i livelli, ai campionati e tornei di:

Torball - Showdown - BXC Baseball giocato da ciechi - Calcio a 5 per ipovedenti - Barca a vela - Tandem - Bocce

Tuttavia vengono praticate, anche se in tono minore, discipline quali: lo sci, il tandem e l’atletica leggera.

La polisportiva è d’altra parte ben disposta ad accogliere richieste per la partecipazione ad altri sport (non presenti nell’elenco), impegnandosi con ogni mezzo disponibile all'attuabilità della nuova disciplina.

In questi ultimi tempi ci siamo accorti che lo sport per i disabili viene visto dall’esterno come un oggetto misterioso, lontano dalla realtà di tutti. Tale approccio dei normodotati alla nostra realtà è probabilmente da attribuirsi al fatto che difficilmente giungono informazioni che non siano frutto del sentito dire o casualmente recepite grazie al contatto con persone disabili. La polisportiva mira appunto a colmare, almeno in parte, questa lacuna, cercando di portare fin nelle scuole i propri sport, in modo che i ragazzi conoscano le potenzialità insite nell’agonismo leale e nella fatica, anche se gli atleti sono disabili.

Quest’approccio potrà essere intravisto dai più giovani come l’elemento che unisce e rende uguali, qualunque sia la diversità di ognuno, testimoniando altresì l’importanza di capacità residue per disabili visibili ma per tutti presenti sin dalla nascita e quindi sicuramente da tutti sviluppabili.

Sperando di avervi incuriosito vi aspettiamo sotto forma di ogni partecipazione .....

C/O U.I.C Via L. Fibonacci, 5 - 50131 Firenze c/o U.I.C. ed Ipovedenti

Tel.  055/580319       -       E_Mail : polisdani@alice.it

  Nicola Vincenti   (Presidente)  Tel. 333.1480904